Pavimenti Industriali e Rampe Antiscivolo in CLS – Bortolotto Roberto

Trattamenti Finiture

I pavimenti industriali Bortolotto Roberto vengono trattati a scopo di migliorare le prestazioni superficiali della pavimentazione di calcestruzzo, in particolare la  durezza.
Per aumentare la durezza viene applicata al pavimento in calcestruzzo uno strato anti-usura. La resistenza all’usura di un pavimento dipende più fattori: tipo di armatura, tipo di stagionatura, tipo di corazzante usato (quarzo, ferro o corindone), dai  tagli di controllo effettuati e  soprattutto dalla tecnica applicativa. Lo strato d’usura è generalmente realizzato con due metodi applicativi:

  • a Spolvero;
  • a Pastina

Le esigenze dell’utente possono essere soddisfatte attraverso l’idonea scelta delle proprietà del calcestruzzo, del metodo di realizzazione dello strato d’usura e dei materiali indurenti che lo costituiscono.
I minerali indurenti usati per migliorare la resistenza all’usura dei pavimenti industriali possono essere i seguenti:

  • indurenti minerali da  macinazione di rocce dure:silicee, quarzifere, basaltiche, corindone naturale, porfidi o da loppe di altoforno;
  • indurenti metallici da pezzi di materiale ferroso;
  • indurenti metallurgici da pezzi di carburo di silicio o corindone sintetico.

Ognuno di questi indurenti presentano delle caratteristiche specifiche che assieme alla tecnica di applicazione ed ai fattori elencati prima, portano alla  realizzazione di tipologie diverse di resistenza all’usura, abrasione ed urti dei pavimenti, in base all’impiego previsto

Questi trattamenti sono idonei per la formazione di strati superficiali di pavimentazione con sollecitazioni e traffico medio pesante, specifico per: autosilo,  rampe per autoveicoli, pavimentazioni industriali, pavimenti per la zootecnia,   marciapiedi,  aree sportive,  cantine, garage,  piazzali, platee ecc

I pavimenti si possono personalizzare con colorazioni diverse su ordinazione in fase di preventivo fra i colori disponibili: giallo, nero, rosso mattone, antracite, grigio, verde

Per rendere il pavimento anti-macchia, anti-olio, anti-polvere e quindi per proteggere il cls (calcestruzzo) dall’aggressione dei composti inquinanti, dalle intemperie e dalle sostanze presenti in sito si possono applicare dei trattamenti trasparenti sotto forma di  pellicola protettiva che impedendo l’alterazione del calcestruzzo, ne prolunga contemporaneamente la vita utile di servizio, migliorando la sua durabilità.

Le soluzioni per rendere i pavimenti in cls anti olio, antimacchia, antipolvere sono molteplici. Le tipologie di prodotti sono: sistemi o rivestimenti applicati come malte rasanti di finitura, guaine liquide, vernici o pitture, e infine impregnanti.

I trattamenti vengono realizzati con dei prodotti e tecniche applicative specifiche che impregnano il calcestruzzo riducendo la sua porosità e di conseguenza l’assorbimento con o senza senza la modifica del colore come:

  • Trattamenti impregnanti con resine epossidiche all’acqua per conferire proprietà antipolvere 
  • Trattamenti vari con i più innovativi prodotti studiati appositamente per rendere il calcestruzzo resistente agli agenti inquinanti chimici,  liquidi ed oleosi
  • Trattamenti consolidanti con prodotti a base di litio che penetrano nelle porosità del calcestruzzo

Per rendere il pavimento in calcestruzzo anti evaporazione viene realizzato un isolamento perimetrale, sul fondo  L’isolamento perimetrale contro le mura, chiamato  “in vasca”, ha la funzione sia di iimpedire il trapellare dell’accua e del vapore acqueo dai sottofondi ( chiamata “di risalita”) che di aumentare le prestazioni antisismiche dell’edificio.

I trattamenti idrorepellenti anti sale ad antighiaccio eseguiti in superficie con dei prodotti specifici penetrano nella superficie del calcestruzzo rendendola impermeabile all’acqua e previene i danni causati dai cicli di gelo e disgelo.  Essi impediscono la formazione di efflorescenze dovute al ristagno d’acqua e rendono la pulizia e la manutenzione ordinaria più semplice  ed efficiente.

Il trattamento di verniciatura è un rivestimento protettivo anti sporco sigillante tura pori che si applica ai pavimenti industriali in calcestruzzo per migliorare le sue prestazioni che per migliorare l’aspetto estetico.

Questo rivestimento è caratterizzato da una notevole resistenza alle soluzioni diluite di acidi e alcali, ai solventi in generale, ai carburanti, ai lubrificanti, agli oli vegetali e minerali.
Inoltre il rivestimento in vernice ha una tenacità e durevolezza che rimangono inalterate nel tempo

E’ un trattamento finitura idoneo come rivestimento antipolvere ed impermeabilizzante di pavimentazioni industriali che ha un’elevata resistenza agli aggressivi chimici ( oli, acidi e grassi deboli, salinità), elevate resistenza all’acqua e agli agenti atmosferici, elevata resistenza meccanica e forte adesione al supporto, (alta resistenza agli graffi, abrasione, urti, calpestio, traffico auto), necessita di scarsissima manutenzione ed è di facile pulizia.

Adatto per pavimenti di magazzini, garages, ambienti industriali, centri commerciali ma anche per ambienti più raffinati tipo autosaloni ecc.

Le vernici epossidiche sono adatte per pavimenti in calcestruzzo sia interni che esterni.

I pregi di questo tipo finitura sono numerosi:

  • resistenza meccanica, altissima aderenza al pavimento
  • resistenza agli agenti chimici come: acidi, basi, salsedine, olii, carburanti, grassi
  • ottimo impermeabilizzante soprattutto adatto quindi se applicato per pavimenti esterni
  • possibilità di applicazione anche quando il calcestruzzo base non è completamente asciutto accorciando moltissimo i tempi di usabilità
  • non scolorisce né ingiallisce per ossidazione ed esposizione al sole
  • è ecologicamente compatibile ed atossica

La pigmentazione / colorazione  permanente dei pavimenti in calcestruzzo avviene per mezzo di ossidi coloranti tramite miscelazione al cemento ed è disponibile nei seguenti colori: giallo, nero, rosso mattone, antracite, grigio.
La scelta del colore si può fare in fase di preventivo fra i colori disponibili.

I pavimenti antiscivolo in calcestruzzo “pettinati” o “scopati” sono pavimenti che si applicano all’esterno in zone con intenso traffico pedonale e gommato e la loro funzione principale è di assicurare un ottima aderenza superficiale e di garantire l’effetto antiscivolo. 
E’ un pavimento “monolitico” cioè un unico corpo o blocco, in calcestruzzo con rete metallica e/o fibre sintetiche (se necessario) con grande resistenza in struttura, ed alta aderenza superficiale, molto resistente all’usura.
E’ un pavimento antisscivolo ad alte prestazioni che si può personalizzare in diversi colori  e può essere trattato 
in superficie con spolvero di corazzanti di quarzo allo scopo di aumentare notevolmente la sua resistenza all’usura.

E’ ideale in ambienti ed aree piane o con pendenza, all’interno ma sopratutto all’esterno, in presenza di traffico intenso e costante sollecitazioni: 

  • Marciapiedi
  • Viali
  • Strade
  • Piazze
  • Parcheggi
  • Piazzali
  • Cortili
  • Porticati
  • Rampe
  • Centri storici
  • Centri Sportivi
  • Centri Commerciali
  • Scuole
  • Bordi piscina
  • Piste, ecc